E’ da poco cominciato il nuovo anno ci tengo a proporvi una riflessione importante.

Molto spesso si inizia l’anno con mille propositi che si arenano nei primi giorni o settimane dell’anno.
Ci si ripromette di essere più salutari, più attivi, più impegnati nel sociale o di abbandonare brutte abitudini…
e come gli anni precedenti, in molti, si fermano a buone intenzioni.

 

Personalmente ho scelto un approccio molto diverso e ottengo risultati migliori.

Gli obiettivi sono un’ottima cosa se vengono messi nella giusta prospettiva: sono un mezzo e non un fine!

Come certamente vi sarà stato detto in tanti corsi, si vuole raggiungere un obiettivo perché si vuole sperimentare la sensazione che il suo conseguimento vi farà provare!

E’ la sensazione ciò che si cerca, e si agisce per ottenere quelle condizioni “esterne” che “crediamo” necessarie a provare quella sensazione.

Ci si arrende troppo spesso prima di avere ottenuto quello che si voleva perché si pensa erroneamente che sia necessario sforzo, fatica, sacrificio. Se invece domandate a chi ha già raggiunto gli obiettivi che si era posto, capirete che ogni singola azione che ha fatto l’ha eseguita avendo bene in mente la sensazione che lo aspettava.

Se sai perché lo vuoi fare non ti peserà.

Come spesso suggerisco nelle mie sessioni di coaching, crea un’ancora visiva associata al tuo obiettivo. Mettila in un posto ben visibile, possibilmente vicino al letto e visibile quando vai a dormire e quando ti alzi.

In questo modo, ogni singolo giorno e senza sforzo, troverai l’allineamento con ciò che desideri ottenere. Potrai più facilmente verificare se ti sei avvicinato all’obiettivo.

Se poi vuoi veramente ottenere risultati scegli un supporto adeguato. Contattami subito per costruire insieme un piano d’azione adeguato.

 

 

 

Commenti