E’ estate e mi concedo un post più leggero (ma fino ad un certo punto).

L’estate porta con se la solita carellata di pseudo notizie dedicate alle diete e ai fantastici effetti di questa o quella scelta alimentare. Premesso che da tempo mi risparmio di indagare sulle EVIDENZE scientifiche portate a supporto di questi programmi, mi concedo qui con voi a un esercizio su come leggere le scelte alimentari in base ai livelli logici di Dilts:

livelli_logici

Vi propongo quindi alcune domande:

Partiamo dall’Ambiente: con chi mangio? dove? mi guardo intorno mentre mangio? Mi piace l’ambiente? Come sono le sedie (colore, comodità, materiali)? Ci sono rumori? C’è musica di sottofondo? Qual’è il dress code degli altri ?

Comportamenti: Come mangio? Velocemente o lentamente? Come scelgo cosa mangiare?

Capacità: So cucinare? So scegliere gli ingredienti in base alle mie esigenze (energetiche, salutari, !emotive!) ? So rispettare un regime alimentare?

Convinzioni: Quali sono i cibi che penso mi fanno bene (o male)? Perché mi ritrovo a sgarrare? Cosa penso delle diete?

Valori: Faccio scelte alimentari in base ai miei valori? Essere vegetariano o vegano contribuisce a un mondo migliore? Cosa penso del consumo di carne/pesce e derivati animali?

Identità: sono carnivoro? vegetariano? vegano? onnivoro? in che modo la mia dieta mi definisce come persona?

Mission/Spirito: L’atto di nutrirmi come mi connette con il mondo e le altre creature? In che modo posso essere responsabile ed ecologico nelle mie scelte?

Sotto il vostro ombrellone o ancora in ufficio da qualche parte prendetevi un momento e fatevi queste domande. E se qualcuna vi ha colpito, allora vi aiuterà a riflettere e trovare risposte funzionali alla vostra salute e alla vostra vita.

Buon Agosto, ci risentiamo a settembre!

PS: questo mese nessun consiglio per i libri da leggere, c’è già il post di giugno! Se ve lo siete persi lo potete rileggere qui

 

Commenti