L’Oxford English Dictionary descrive la PNL come “un modello di comunicazione interpersonale che si occupa principalmente della relazione fra gli schemi di comportamento di successo e le esperienze soggettive (in particolare gli schemi di pensiero) che ne sono alla base” e “un sistema di terapia alternativa basato su questo che cerca di istruire le persone all’autoconsapevolezza e alla comunicazione efficace, e a cambiare i propri schemi di comportamento mentale ed emozionale”.

I fondatori, Richard Bandler e il linguista John Grinder, considerano la PNL come strumento “per aiutare le persone ad avere vite migliori, più complete e più ricche”.

Il termine PNL denota il collegamento fra i processi neurologici (“neuro”), il linguaggio (“linguistico”) e gli schemi comportamentali che sono stati appresi con l’esperienza (“programmazione”), sostenendo che questi schemi possono essere organizzati per raggiungere specifici obiettivi nella vita. In dettaglio:

  • Programmazione, cioè la capacità di influire sulle modalità di comportamento variabili e fondate sulla percezione e sull’esperienza individuali. Tramite la PNL si interverrebbe su una gamma predefinita di comportamenti (programmi o schemi), che funzionano in modo inconsapevole ed automatico;
  • Neuro, ovvero i processi neurologici del comportamento umano, basato su come il sistema nervoso riceve stimoli dagli organi di senso e li rielabora come percezioni e rappresentazioni;
  • Linguistica, che definisce il sistema con cui i processi mentali umani sono codificati, organizzati e trasformati attraverso il linguaggio.

Ti invito a farti una tua personale opinione sulla PNL. Ci sono, come in tutti i fenomeni umani, sostenitori e detrattori. L’importante è che sia tu a scegliere, secondo la tua sensibilità e con l’esperienza personale, a decidere se fa per te. Nessuno può decidere al posto tuo se ti piace un’arancia, o una mela. Tu solamente – per te stesso – puoi scegliere.

Io personalmente trovo che disponga di strumenti potenti di aiuto alla vita e ad alla risoluzione di molte situazioni e sfide personali e professionali. L’aspetto più importante da tenere a mente è che la PNL è uno strumento. Non è il fine, non è una religione, non è un credo. E’ uno strumento.